Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Scrittori: è morto Thomas Kinsella, poeta gloria d'Irlanda

Di Redazione

Dublino, 23 dic. - Lo scrittore Thomas Kinsella, una delle voci più intense e originali della poesia irlandese contemporanea, è morto il 22 dicembre a Dublino all'età di 93 anni. Dopo aver a lungo insegnato nelle università degli Stati Uniti, nel 2000 era tornato ad abitare nella capitale irlandese, dove era nato il 4 maggio 1928.

Pubblicità

La poesia di Kinsella si lega alle tradizioni ottocentesca e celtica, oscillando fra rarefatte e intellettualistiche costruzioni. Si impose all'attenzione dei critici e del pubblico con "Poems" (1956), primo di una quarantina di volumi: i suoi versi appaiono ossessivi e lancinanti quando canta le gioie e le pene dell'amor giovane; freddi, duri e filtrati da complesse meditazioni quando canta la disperazione e la sofferenza dell'uomo o il potere corruttore e devastante del tempo. In italiano è stata pubblicata la sua antologia "La pace della pienezza. Poesie scelte (1956-2006)" (Kolibris, 2015).

Tra le sue raccolte poetiche si ricordano: "Another september" (1958), "Nightwalker" (1967), che costituisce un punto di riferimento del modernismo irlandese, "Notes from the land of the dead and other poems" (1972), in cui si riscontrano accenti di particolare tensione immaginativa, "Blood and family" (1988), "Madonna and other poems" (1991), "The pen hop" (1997), "Littlebody" (2000).

Kinsella si è dedicato anche alla traduzione in inglese di antiche opere irlandesi. E' autore anche di un romanzo, ispirato alla vita di J.F. Kennedy e di una raccolta di saggi poetici. E' stato insignito dei riconoscimenti della Poetry Book Society, del Guinness Poetry Award e del Denis Devlin Memorial Award.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: