Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Al II contagio pochissimi vaccinati seguono in presenza"

Di Redazione

Roma, 22 gen. "La difficolta di gestione della casistica dei due positivi rovescia la situazione tra presenza e distanza nel Lazio: al secondo contagiato in una classe pochissimi studenti vaccinati seguono le lezioni in presenza, la grande maggioranza in distanza. Ciò avviene perché al secondo positivo i genitori hanno paura e preferiscono tenere il vaccinato a casa. E noi dirigenti non possiamo, né dobbiamo verificare. Per me sono in quarantena". Così all'Adnkronos Cristina Costarelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi per il Lazio che aggiunge: "il trend sta confermando che la sorveglianza con due positivi è inefficace e si trasforma in dad facilmente per scelta delle famiglie che nessuno può obiettare. Per me importante che tornino con il tampone previsto. Di fatto questa norma di sorveglianza, si trasforma in una forma non scritta di dad. Io stessa al Newton mi sono ritrovata con tre ragazzi in presenza e 25 in dad; è avvenuto al secondo caso di positività in classe".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: