Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Scuola: Bianchi, 'Invalsi e Pisa sono strumenti, si vada da una più ispettiva ad una più affettuosa'

Di Redazione

Roma, 21 ott. "Gli Invalsi o i dati Pisa vanno usati per quello che sono: strumenti". "E' giunto il momento di andare da una scuola più ispettiva ad una più affettuosa" e "di fare un grande dibattito nazionale sulla valutazione riguardo alla didattica". "Cominciamo a ragionare su come organizzarlo per coinvolgere tutte le voci". Lo dice il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi intervenendo al convegno Flc Cgil 'Valutazione, prospettive a confronto'. Bianchi aggiunge: "anche il Pnrr è uno strumento che possiamo usare per andare verso quella scuola nuova".

Pubblicità

Secondo il Ministro, "il valore e il valutare devono partire da una idea di scuola: la mia è quella della Costituzione in cui i diritti della persona si coniugano con i doveri della solidarietà". "I dati non devono governare le scelte, sono un supporto. Da una parte, per chi porta avanti il delicatissimo ruolo dell'educazione il perno valoriale è l'autonomia. Dall'altra - aggiunge il Ministro - il sistema nazionale, che deve dare a tutti stesse opportunità di crescita".

La valutazione andrebbe dunque interpretata "da un lato come strumento per migliorare le possibilità e le opportunità che ogni persona deve avere nel proprio percorso educativo. Dall'altro come necessità di strumenti che ci diano la percezione complessiva di come funziona il sistema nel suo insieme e di dove sono le diverse condizioni che dobbiamo cogliere come spie di un malessere".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: