Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Smog, Arzà: "Domenica ecologica non basta, occorre strategia organica nazionale"

Di Redazione

Roma, 28 gen. "L'attuazione delle prime misure di lockdown ha offerto la possibilità di connotare ancor più nel dettaglio il problema dell'inquinamento atmosferico: nonostante un drastico calo del flusso delle auto, si è registrato un incremento dell'inquinamento atmosferico dei centri urbani, a testimonianza dell'impatto del settore del riscaldamento domestico, dovuto principalmente all'utilizzo di biomassa legnosa". Così Andrea Arzà, presidente Assogasliquidi-Federchimica, in vista della domenica ecologica in programma a Roma.

Pubblicità

"Iniziative locali legate alla limitazione del traffico e le domeniche ecologiche sono iniziative che da sole non risolvono il problema e che vanno supportate da misure complementari di carattere organico, che affrontino il tema con un approccio multisettoriale - osserva - Per quanto riguarda il settore dei trasporti, il rinnovo ecologico della flotta circolante tramite la conversione a gas (Gpl e metano) dei veicoli esistenti consentirebbe infatti di traguardare in tempi brevi consistenti riduzioni delle emissioni di polveri sottili, garantendo al contempo il diritto alla mobilità dei cittadini".

"Oltre a promuovere una mobilità alternativa e sostenibile, quale quella a gas, occorre cambiare strategia a livello nazionale sul settore del riscaldamento domestico, che incide in maniera preponderante sul tema della qualità dell'aria a causa delle emissioni legate all'utilizzo della biomassa legnosa, eliminando le forme incentivanti ancora previste e ponendo forti limiti e divieti d'uso di apparecchi alimentati a legna e pellet soprattutto in tutte le aree del nostro territorio già afflitte da tempo dal problema dell'inquinamento atmosferico", conclude.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: