Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Spagna: inflazione +9,8% a marzo, tasso più alto in 37 anni

Di Redazione

Madrid, 30 mar. (Adnkronos/Europa Press) - L'indice dei prezzi al consumo in Spagna è aumentato del 3% a marzo rispetto al mese precedente e ha improvvisamente aumentato il suo tasso su base annua di più di due punti al 9,8%, il suo valore più alto in 37 anni, in particolare da maggio 1985. Con la cifra di marzo, l'Ipc anno su anno ha registrato il suo quindicesimo tasso positivo consecutivo, secondo i dati avanzati pubblicati mercoledì dall'Istituto Nazionale di Statistica Ine.

Pubblicità

Secondo le statistiche, l'aumento dell'Ipc su base annua a marzo al 9,8% è dovuto agli aumenti "generalizzati" della maggior parte dei suoi componenti, tra i quali spicca l'aumento dei prezzi dell'elettricità, dei combustibili e degli alimenti e delle bevande analcoliche e dei combustibili, più alti a marzo di quest'anno che nello stesso mese del 2021. L'Ine include una stima dell'inflazione di base (esclusi i prodotti alimentari ed energetici non lavorati) nei dati anticipati dell'Ipc, che è salita di quattro decimi di punto percentuale a marzo al 3,4%, il valore più alto da settembre 2008. L'inflazione sottostante è quindi più di sei punti sotto il tasso generale dell'Ipc.

In termini mensili, l'inflazione ha registrato un aumento del 3% a marzo rispetto a febbraio, il suo più grande aumento mensile in qualsiasi mese dal 2002, quando la metodologia di questa statistica è stata cambiata per riflettere meglio le tendenze del mercato. Nel terzo mese del 2022, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) ha messo il suo tasso su base annua al 9,8%, più di due punti in più rispetto a febbraio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: