Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Spazio: Esa, pronti al lancio 2 nuovi satelliti Galileo, andranno in orbita il 2/Adnkronos (3)

Di Redazione

In questo quadro, centrale è anche il ruolo dell'italiana Telespazio, joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%), che ha realizzato, presso il Centro Spaziale del Fucino, uno dei due centri di controllo che gestiscono la costellazione e la missione del programma. Proprio il 3 novembre scorso, nonostante i suoi 60 anni suonati, Telespazio ha guardato al futuro con 'occhi giovani' ed ha allargato al Fucino il perimetro del Centro di Controllo di Galileo (Gcc), il secondo centro in Europa che gestisce la costellazione satellitare e la missione del programma del sistema di navigazione e localizzazione satellitare europeo. A circa un mese dal lancio dei due nuovi satelliti Galileo, la joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%) ha infatti inaugurato un nuovo edificio al Centro Spaziale del Fucino ampliando così il Centro in Italia già operativo dal 2010.

Pubblicità

L'allargamento del Centro italiano di Galileo - l'altro è basato a Monaco di Baviera - è stato determinato dall'evoluzione del programma che ha ampliato lo sviluppo delle attività del Centro di Controllo del Fucino rendendo necessaria la realizzazione di nuove sale controllo e nuove aree operative. La nuova configurazione già operativa del Gcc italiano può disporre oggi di 30 sale controllo e 40 sale apparati. A pieno regime le attività saranno operate da circa 200 tecnici e la nuova infrastruttura, realizzata in 12 mesi da Telespazio, si sviluppa su una superficie di circa 1400 metri quadrati portando il Centro di Controllo Galileo ad occupare un'area complessiva di 6000 metri quadri.

Il Galileo Control Centre italiano opera in parallelo con il Centro di Controllo tedesco realizzato dalla Dlr-Gfr, società dell'Agenzia spaziale tedesca, a Oberpfaffenhofen, a pochi chilometri da Monaco di Baviera, gestisce la costellazione satellitare e la missione del programma Galileo. Il Centro italiano, inoltre, è responsabile delle operazioni di sicurezza dell'intero sistema Galileo e cura le attività necessarie a garantire l'integrità, la confidenzialità e l'autenticità del segnale di navigazione e posizionamento. Entrambi i centri sono gestiti da Spaceopal, società paritetica di Telespazio e Dlr-Gfr - responsabile delle operazioni, della logistica integrata dell'intero sistema Galileo, della gestione della rete globale di comunicazione, della sicurezza informatica del sistema nonché delle operazioni Leop-Launch and Early Orbit Phase) a partire dal lancio dei prossimi due satelliti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: