Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Storie di Donne 2021, sul podio economiste artiste e la campionessa mondiale di pattinaggio artistico Giada Luppi

Di Redazione

Roma, 6 dic. (Labitalia) - Economiste, donne dello spettacolo e anche dello sport. Questo l'identikit delle premiate dell'evento culturale no profit Storie di Donne, giunto quest'anno alla settima edizione. Avvalendosi di uno storico importante e di tanti annosi sforzi e risorse messi in campo da chi lo organizza, ovvero l'Associazione Occhio dell'Arte APS presieduta dalla giornalista della stampa estera Lisa Bernardini, la manifestazione ha lo scopo di omaggiare al meglio l'universo femminile attraverso l'assegnazione di un premio ad alcune donne che si sono particolarmente distinte nei campi di loro afferenza. Per la categoria sport è stata premiata Giada Luppi, diciottenne eccellenza made in Italy campionessa del pattinaggio a rotelle, la cui presenza era stata annunciata alla vigilia senza rivelarne l'identità. Nella bacheca di Giada spiccano due ori europei, nel 2019 e l'ultimo da pochissimo in casa, a Riccione; inoltre, due argenti iridati, oltre a cinque titoli ai campionati italiani. Da domenica 3 ottobre, soprattutto, Giada Luppi è campionessa mondiale junior nel programma libero singolo ai campionati del mondo di pattinaggio artistico in Paraguay. All'evento è stata accompagnata dal manager internazionale Michele Torpedine (gestisce attualmente tra gli altri Il Volo) che la sta seguendo in campo musicale perché Giada è anche una cantautrice di talento. E così le sue giornate da anni si dividono tra lo studio, le prove canore e gli esercizi in pista, rincorrendo il suo sogno di cui ha già tracciato 'La rotta'. La canzone è un allegro invito a riappropriarsi della propria vita dopo un periodo difficile e ad alleviare lo stress dei tempi. A premiare la carriera sportiva di Giada è stato Ruggero Alcanterini, presidente nazionale Comitato italiano Fair play, che ha consegnato alla giovane campionessa un distintivo ufficiale Coni. Sono state premiate anche quest'anno donne di carriera alle quali – oltre ad una targa è stata consegnata una stampa d'autore dell'artista marchigiana Francesca Guidi (Arte dei Led). Alla costruzione dell' edizione 2021 ha contribuito anche l'Associazione degli scienziati e tecnologi per la ricerca italiana (Astri) presieduta dal fisico Sergio Bartalucci, con sede a Roma. Le premiate della edizione 2021, con un simbolico taglio del nastro inaugurato da un discorso a favore della cultura e delle donne da parte di una madrina d'eccezione Simona Marchini, sono state: Anadela Serra Visconti, Medicina estetica e Consulente Rai (categoria medicina e benessere), Romana Fabrizi , giornalista Rai (categoria informazione tv), Paola Pisanelli Nero, architetta, designer e curatrice Neroarchitecture (categoria cultura), Lorenza Lain, general manager Hotel Ca'Sagredo Venezia (categoria imprenditoria e management). Nella categoria spettacolo, il nome che quest'anno ha trionfato è stato quello di Enrica Bonaccorti, nota attrice, conduttrice e opinionista tv; nella categoria editoria/press, ad essere scelta è stata Silvia Santori, direttrice del periodico nazionale Mio. Per quanto riguarda le premiazioni scientifiche promosse dall'Associazione di scienziati e tecnologi per la ricerca italiana i nomi premiati sono stati: la neuropsichiatra Emilia Costa, dell'imprenditrice Maria Elisa Lucchetta Quercia, Maria Massullo tecnologa e l'economista Helga Scharm- Zehner. Con la direzione artistica di Sylvia Irrazábal e la conduzione di Anthony Peth (entrambi premiati a sorpresa da Lisa Bernardini rispettivamente ad inizio e fine evento) ed il patrocinio morale de L'Annuario del cinema italiano audiovisivi, l'iniziativa culturale ad invito nominativo è stato allietato dagli intermezzi musicali a cura del chitarrista Paolo Rainaldi. Una poesia di Alda Merini declamata da Giovanni Brusatori, doppiatore e regista, ha concluso la parte ufficiale dell'iniziativa, dando il via all'assaggio del grande e coreografico buffet di frutta curato dallo chef della frutta Andrea Lopopolo. Presente per l'occasione un banco di degustazione di Casale del Giglio. Sono intervenuti prestigiosi invitati dal mondo dell'imprenditoria, del giornalismo, dello spettacolo e della diplomazia. In ordine sparso, qualche nome: l'Onorevole Simona Baldassarre dal Parlamento Europeo; l'onorevole Fabrizio Santori dal Comune di Roma; Wilson Dawson, ministro incaricato dell'Ambasciata della Repubblica di Panama in Italia (che ha premiato Paola Pisanelli Nero); Nataska Koss, portavoce del ministero degli Affari Esteri Slovenia; Katia Cimpersek, consigliere economico ambasciata Slovena a Roma; Riccardo Mastrangeli, presidente dell'Ordine dei Farmacisti della provincia di Frosinone; Fatima Scialdone, attrice di teatro e direttore artistico della associazione culturale Tangoeventi; Yvonne Tarabal, già diplomatica Affari Esteri francese. E ancora: Antonietta di Vizia e Silvia Squizzato, noti volti giornalistici della Rai; Biancamaria Toccagni, Luogotenente Kiwanis Club International Distretto Italia - S. Marino; George Labrinopoulos, giornalista greco della Stampa estera in Italia, che da pochissimo ha dato alle stampe un prezioso memoriale di interviste dal titolo L'Italia dei Giganti (Pegasus Edition); Pietro Alberto Lucchetta, Consigliere della Presidenza della Repubblica; Antonio Parisi, giornalista nonchè Primate della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala Antico Orientale; Lino Patruno, musicista jazz di fama mondiale; Alessandro Molinari, compositore e direttore d'orchestra; Simona De Pinho, curatrice d'arte. Per conto di Astri, si sono riconosciuti tra gli altri il consigliere Massimo Sepielli, il segretario Antonino Sciortino, ed i soci Domenico Avella, Roberto Grassi e Piero Quercia. E' stato rivelato a fine evento il nome della ragazza vincitrice, tra quelle visionate da una commissione interna ed in concorso, della fascia Storie di Donne 2021 nell'omonimo contest di bellezza aperto nei giorni scorsi per l'occasione; gli ospiti hanno così potuto vivere un piacevole momento beauty a cura dell'agente di concorsi di bellezza Massimo Meschino. La fascia vincitrice è andata alla giovanissima Kristina Kushnir (premiata da Marco Tullio Barboni, sceneggiatore, regista e scrittore).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: