Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Ucraina: Giappone amplia lista sanzioni contro Russia, altri 90 nomi e società

Di Redazione

Roma, 5 lug. Il Giappone ha ampliato la lista delle sanzioni contro la Russia, aggiungendo all'elenco altre 90 persone e società. Lo scrive Radio Liberty, riferendosi al sito web del ministero delle Finanze giapponese. Tra coloro che sono stati inseriti nella lista compaiono il vice primo ministro russo Dmytro Grigorenko, il violoncellista Serhii Roldugin e la moglie Olena Myrtova, già sanzionati negli Usa e nell'Unione Europea, il capo della "Rosgeologia" Serhii Horkov, la moglie del principale proprietario di Severstal, Oleksiy Mordashov, e i suoi figli.

Pubblicità

E' presente, inoltre, Yuriy Slyusar, capo della United Aircraft Corporation (UAC), Rik Nisanov, co-fondatore del gruppo di società Kyiv Square, il cosiddetto "capo della regione di Kherson" Volodymyr Saldo e il suo vice Kyrylo Stremousov. Nell'elenco ci sono anche soldati della 64a brigata i cui soldati avrebbero ucciso, violentato e torturato civili a Bucha. Le sanzioni introdotte dal Giappone si applicano anche alle società che operano nel campo della costruzione di aeromobili, della cantieristica navale, dell'elettronica radio e dei media. Tra questi, in particolare, ci sono l'agenzia di informazione e analisi SouthFront, il gruppo di media Newsfront e l'agenzia di informazione Inforos.

Oltre alle sanzioni personali, Tokyo ha introdotto una serie di misure economiche. Così, ad esempio, ha approvato divieti all'importazione di oro dalla Russia e all'esportazione di beni che contribuiscono al rafforzamento dell'industria russa, in relazione a 65 aziende. La stessa restrizione si applicherà a 25 organizzazioni bielorusse. Inoltre, il Giappone ha vietato dal 5 settembre la fornitura di servizi di contabilità, consulenza e revisione contabile alla Russia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: