Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Wimbledon 2022, rimonta Djokovic: batte Sinner e va in semifinale

Di Redazione

Novak Djokovic batte Jannik Sinner in 5 set nei quarti di finale del singolare maschile di Wimbledon 2022. Il serbo, testa di serie numero 1, si impone per 5-7, 2-6, 6-3, 6-2, 6-2 in 3h35' rimontando 2 set contro l'azzurro, numero 10 del tabellone.

Pubblicità

LA PARTITA - Sinner avverte la tensione in avvio, cede il primo servizio del suo match e si ritrova subito sotto 0-3. In svantaggio 1-4, l'azzurro annulla la palla break che metterebbe fine di fatto al primo set e si rimette in carreggiata. Il match cambia volto, Djokovic si inceppa con un doppio fallo e restituisce il break (3-4). L'equilibrio regge fino al 5-5, quando Sinner cambia nuovamente marcia. L'attacco del ventenne costringe il serbo all'errore, poi l'accelerazione di rovescio non ammette repliche. Sinner è avanti 6-5 e con un servizio vincente chiude il primo set per 7-5.

Djokovic continua a sbagliare anche in avvio del secondo parziale, cede il servizio e si trova costretto a rincorrere (2-4). Sinner si procura altre 2 palle break, Djokovic si salva anche con l'aiuto del nastro. La terza opportunità viene sfruttata dall'altoatesino, che pizzica la riga di fondo e allunga sul 5-2. L'azzurro si ritrova sotto 0-30 ma nel momento chiave può contare sulla solidità del servizio: 4 punti di fila, 6-2 e Sinner avanti 2-0 dopo 1h33'.

Il terzo set inizia con Djokovic più aggressivo. Il serbo, avanti 1-0, non sfrutta una palla break. Sul 2-1 però strappa il servizio al rivale e allunga 3-1, mantenendo il margine (5-2) e chiudendo il parziale 6-3 dopo 2h14'. Il copione è in mano a Djokovic. Il fuoriclasse di Belgrado, sceso dai 12 errori del primo set ai 3 del terzo, si prende subito un break di vantaggio in avvio di quarta frazione, concede il bis poco dopo e scappa (3-0). Sinner non riesce a creare i presupposti per ridurre il gap, non sfrutta 2 palle break a disposizione e Djokovic chiude la frazione per 6-2 dopo 2h59'. Verdetto rinviato al quinto set.

Sull'1-1, l'azzurro scivola 15-40 con l'errore su una volee di rovescio complessa. Sinner annulla la prima palla break, ma sulla seconda sbaglia la palla corta nel tentativo di chiudere uno scambio durissimo: Djokovic mette la freccia, sale 2-1. Nei game alla battuta, il serbo viaggia col pilota automatico senza concedere nulla (4-2). Nel settimo game, sul 30-30, Djokovic inventa un passante di rovescio in scivolata procurandosi una palla break che somiglia ad un match point. Sinner sparacchia un dritto al volo, 2-5. Djokovic non sbaglia più, chiude 6-2 e vola in semifinale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: