Notizie Locali


SEZIONI
Catania 33°

Adnkronos

Ucraina: Toti, ‘chi non vuole aiutare Zelensky allora non festeggi 25 aprile’

Di Redazione |

Roma, 27 mar. “Chi critica la fornitura di armi ai combattenti ucraini che difendono il loro Paese, chi critica l’aumento delle spese militari per difendere le nostre democrazie, allora non festeggi il 25 aprile”. Così Giovanni Toti a Repubblica. “Attenti, amici del ‘né né’, della neutralità ostentata e del pacifismo un po’ peloso: a Kiev si combatte per la libertà di una nazione e anche, un po’, per la salvaguardia della coerenza”.

Sulla nuova formazione Italia al Centro, Toti spiega: “È un passaggio per costruire quel centro politico che è mancato negli ultimi 10 anni in questo Paese e senza il quale non usciremo da una crisi di sistema ormai cronica. È un movimento che vuole mettere insieme tanti movimenti politici. Si ispira alla teoria del ruscello, un partito che nasce dalla confluenza di tanti ruscelli, esperienze di amministrazioni locali, per dare una proposta politica all’insegna di valori popolari, riformisti e liberali”.

Si è sciolto il centrodestra? “Non si è sciolto, come si vuol fare credere, durante l’elezione del presidente della Repubblica, ma nei due governi precedenti. Ma: qual è il centrodestra? Quello dei vaccini o quello che dice che c’è una dittatura sanitaria? Che crede nelle riforme di Draghi o che le contesta tutte? Al di là di qualche buona esperienza amministrativa, come quelle della Liguria, ho difficoltà a pensare, oggi, Fi, Lega ed altri su un palco insieme”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: