Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Adnkronos

Usa: Fed abbassa stime crescita 2023-24, il prossimo anno inflazione giù al 3,1%

Di Redazione |

Roma, 14 dic. – Nella seduta in cui ha approvato un nuovo rialzo dei tassi ‘solo’ da 50 punti (contro i 75 delle ultime sedute) la Federal Reserve rivede al ribasso le stime di crescita degli Usa nel prossimo biennio mentre il 2022 viene rivisto in leggero rialzo allo 0,5% (contro il +0,2% previsto a settembre scorso). Le nuove previsioni economiche della banca centrale Usa vedono per il prossimo anno una crescita del Pil solo dello 0,5% contro il +1,2% previsto tre mesi fa, mentre il ritocco per il 2024 è solo marginale (+1,6% contro +1,7%). Confermato invece il +1,8% per il 2025.

Revisione peggiorativa anche per la disoccupazione che nel 2023 potrebbe attestarsi al 4,6% contro il 4,4% previsto in precedenza. E anche l’inflazione dovrebbe scendere nel 2023 ma meno di quanto stimato a settembre (3,1% contro 2,8% di tre mesi fa). Nel 2025 comunque la crescita dei prezzi dovrebbe attestarsi al 2,1%, in linea con il mandato della Fed.

Quanto al percorso dei tassi, il picco è atteso nel 2023 al 5,1%, in pratica con un rialzo di 100 punti rispetto ai livelli attuali. Seguirà un calo che dovrebbe riportarli nel 2025 al 2,9% (ovvero con più di 200 punti di tagli).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: