Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

l'approdo

A Licata arriva il Galeón Andalucía: è una perfetta copia delle navi spagnole del XVI secolo

Dal 27 febbraio al 3 marzo si potrà visitare nella Marina di Cala del Sole: è un vero e proprio museo

Di Redazione |

Il Galeón Andalucía è approdato a Licata nella Marina di Cala del Sole dove resterà aperto al pubblico dal 27 febbraio al 3 marzo. Il Galeón Andalucía è una replica unica dei galeoni spagnoli che tra il XVI e il XVIII secolo solcavano l’Atlantico, navigavano nei Caraibi, battevano le coste americane e percorrevano l’immensa rotta del Pacifico. Un’imponente imbarcazione in legno di iroko e pino, costruita con estremo rigore storico nel nostro paese. Vanta 55 metri di lunghezza, sei ponti e quasi mille metri quadrati di superficie velica suddivisa in sette vele.

Durante la permanenza a Licata, il pubblico potrà salire a bordo di questa leggendaria nave, percorrere i suoi cinque ponti e scoprirne i dettagli, la navigazione, la vita a bordo e la storia. A bordo di questa nave che oggi solca i mari di tutto il mondo si potranno inoltre conoscere il giovane equipaggio e le straordinarie esperienze delle sue traversate. Un autentico museo galleggiante della cultura marittima che ha reso celebre la nostra storia navigando per oltre 55.000 miglia nautiche attraverso gli oceani e i mari di tutto il mondo e ormeggiando nei porti di quattro continenti, quali Shanghai, Singapore, Hong Kong, Manila, New York o Québec. Lo scalo a Licata rientra nel grande tour europeo previsto per quest’anno, durante il quale ormeggerà nei porti mediterranei di Italia e Francia, per proseguire verso i porti della Spagna e da lì verso il nord Europa, il Regno Unito, la Francia, i Paesi Bassi e la Germania. Durante il tour parteciperà a importanti festival ed eventi internazionali, viaggiando come un autentico e singolare museo galleggiante del nostro patrimonio marittimo e della storia di queste leggendarie navi spagnole, che per tre secoli hanno messo in contatto i grandi continenti del pianeta.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: