Notizie Locali


SEZIONI
Catania 14°

Contenuto riservato ai membri

La città del futuro

Agrigento, digitalizzazione dei capoluoghi di provincia: altra “maglia nera” per la Città dei templi

Ricerca ICity Rank 2023: Agrigento è annoverata tra le peggiori del gruppo di città definite in “ritardo digitale”

Di Dario Broccio |

Nell’attesa del 2025, anno in cui Agrigento sarà la Capitale italiana della Cultura, ci tocca incassare l’ennesima figuraccia a livello nazionale. E stavolta la questione in ballo non è per niente di lana caprina. Infatti stiamo parlando della digitalizzazione delle città capoluogo di provincia. In questa particolare classifica Agrigento è indicata come città in “ritardo digitale”. A certificarlo è ICity Rank 2023, la ricerca annuale sulla trasformazione digitale dei 108 Comuni capoluogo realizzata da Fpa, società del gruppo Digital360, e presentata martedì a Forum Pa Città.Nell’edizione 2023 della ricerca, la valutazione delle città è stata articolata in tre dimensioni (sulla base di 37 indicatori costruiti su 171 variabili) che hanno mostrato caratteristiche e dinamiche diverse: la dimensione “Amministrazioni digitali” riguarda la digitalizzazione dell’attività amministrativa, tra siti web, fruizione dei servizi online e adozione delle piattaforme nazionali; quella “Comuni aperti” analizza il livello di utilizzo dei social media, la diffusione di dati aperti e la fruibilità di app; infine, “Città connesse” è la dimensione di impatto della trasformazione digitale sul governo delle città e riguarda lo sviluppo di reti di connessione, sistemi di sensori e device a essi collegabili e strumenti per l’elaborazione dei flussi informativi e analisi dei dati.Dai punteggi acquisiti nei tre rating si evidenzia come oltre metà dei Comuni capoluogo sia ormai “digitale”, ma con diverse articolazioni. Sotto le 16 città “altamente digitali”, altre 17 sono di livello “intermedio”. Altre 26 città mostrano un livello digitale “base” con un solo punteggio oltre i 65/100. Ci sono poi 29 Comuni che si trovano ancora in una fase di “alfabetizzazione digitale”, mentre 20 sono addirittura in “ritardo digitale”. Tra questi, si segnalano in particolare Agrigento, Enna e Isernia, le uniche con due punteggi su tre di livello basso (meno di 33). Per quanto riguarda la dimensione “Amministrazioni digitali”, Agrigento si piazza al 103° posto (a pari merito con Chieti) con 28 punti. Hanno fatto peggio solo Frosinone (35), Macerata (33), Enna (31) e Rieti (29). Per quanto attiene la dimensione “Comuni aperti” Agrigento si piazza al 106° posto con 19 punti. Peggio di noi hanno fatto solo Isernia (18) e Foggia (16). Per quanto riguarda la dimensione “Città connesse”, Agrigento si colloca al 105° posto con 31 punti. Hanno fatto peggio solo Benevento (28), Isernia (26) e Crotone (25).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA