Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

scherma

Discobolo Sciacca ai Campionati Europei Giovanili con il tecnico Simone Vullo

La manifestazione rappresenta un autentico “laboratorio” per tutti gli schermidori delle categorie Under 17 (Cadetti) e Under 20 (Giovani)

Di Redazione |

Il tecnico Nazionale Pippo Simone Vullo tra gli osservatori riconosciuti dalla Federazione Nazionale ai Campionati Europei Cadetti e Giovani che si concludono oggi a Napoli. Un’importante opportunità per l’esperto tecnico e presidente dell’Associazione Sportiva Discobolo di Sciacca, da decenni eccellenza della scherma agrigentina e siciliana.

“Ringrazio l’AIMS (Associazione Italiana Maestri Scherma) per questa possibilità – dice Simone Vullo – per noi assaporare il clima dell’internazionalità ha sempre un grande valore dopo il periodo in cui con la nostra atleta Siria Mantegna abbiamo vinto due medaglie internazionali con la Nazionale Italiana Under 20. A Napoli c’è il meglio della sciabola maschile e femminile a livello europeo”.

La manifestazione rappresenta un autentico “laboratorio” per tutti gli schermidori delle categorie Under 17 (Cadetti) e Under 20 (Giovani). Questo evento non solo offre loro l’opportunità di competere a livello internazionale, ma costituisce anche una vetrina di visibilità per i giovani atleti che stanno facendo i primi passi nel mondo degli assoluti, che in un prossimo futuro li proietterà verso i Giochi Olimpici. La Discobolo lo scorso week end, al Palavomero di Napoli, gli atleti saccensi hanno partecipato alla prova degli Assoluti. Quattro gli atleti in gara: Aida Figlioli, Maria Vittoria Rossi, Sofia Figlioli e Tommaso Rossi. Sofia si è qualificata per gli Assoluti di Lucca che si svolgeranno sulle pedane del palafiere di Lucca dal 7 al 10 marzo, mentre la classifica è un po’ bugiarda per il risultato di Tommaso Rossi, che nel girone ha ottenuto 3 vittorie e 3 sconfitte di misura 5/4, per poi affrontare nella diretta Stefano Scepi, atleta delle Fiamme Oro in forza al club scherma Lazio Ariccia, bronzo a Londra nel “Camden London Tornoui” che poi ha concluso sul podio la sua gara. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA