Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

il caso

Fanno il bagno in burkini e due clienti dell’hotel le insultano: indagine dei carabinieri a Sciacca

Le due donne, inglesi di religione islamica, hanno presentato la denuncia

Di Redazione |

«Chissà che nascondete là sotto». Si sono sentite dire anche questo due giovani turiste inglesi di religione musulmana che, rispettando la loro religione, volevano fare il bagno in burkini. Le due ragazze sono state difese dal direttore dell’hotel «Mangia’s Torre del Barone» e hanno anche fatto una denuncia ai carabinieri della compagnia di Sciacca per diffamazione e molestie.

«Condanniamo fermamente ogni episodio di razzismo», dice il direttore dell’albergo Keswan Monien, originario delle Mauritius, commentando la vicenda, pubblicata dal Giornale di Sicilia, che ha visto due ospiti dell’albergo aggredire verbalmente, due sorelle londinesi di 19 e 25 anni di religione musulmana, perchè che avrebbero voluto fare il bagno in piscina indossando il burkini, il tipico costume che copre quasi interamente il corpo, testa compresa.

Le due giovani sono state additate da altri due ospiti dell’albergo, entrambi italiani ma residenti rispettivamente in Svizzera e in Germania, e accusate di non rispettare le usanze occidentali. I due uomini hanno sostenuto che il costume da bagno delle due turiste non garantiva l’igiene e che nulla impediva di sospettare che, in realtà, sotto il burkini nascondessero qualcos’altro. Un’altra cliente dell’albergo si è inserita nella discussione, prendendo le difese delle due ragazze le quali, nel frattempo, erano visibilmente agitate.

È intervenuto prontamente il personale dell’hotel per riportare la calma. «Sono stato io stesso a telefonare ai carabinieri», dice oggi il direttore Monien, originario delle Mauritius: «Quello che è accaduto è un fatto gravissimo, non era mai successo, non esiste la distinzione di razza e di religione né tra i clienti, né tra i dipendenti». Anche il proprietario del complesso alberghiero, Marcello Mangia, ha fatto sapere che aveva invitato ad andare via i due turisti che invece sono rimasti sino alla fine del loro soggiorno.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: