Notizie Locali


SEZIONI
Catania 13°

Agrigento

Gli impianti sportivi di San Leone in totale stato di abbandono

Di Gaetano Ravanà |

“Le condizioni di abbandono e pericolo in cui versano gli impianti sportivi del lungomare di San Leone di Agrigento sono tali che si possono facilmente trasformare in una trappola mortale. La denuncia di una mamma, testimone del collasso di una delle porte del campetto di calcetto, caduta rovinosamente addosso ad un ragazzino, sono l’ennesima dimostrazione di un degrado che vede la frazione di san Leone abbandonata al suo destino. Nonostante i ripetuti appelli e annunci il tutto è ancora in condizioni di abbandono e soprattutto, inutilizzabile”.

Lo dichiara il presidente di Confcommercio di Agrigento, Francesco Picarella.

“Eppure – continua Picarella – qualcosa si sarebbe potuto fare, come ad esempio partecipare al bando Sport e Periferie 2018, che finanziava interventi per la modernizzazione del patrimonio esistente e la realizzazione di nuovi impianti sportivi, tra cui: – la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; diffusione di attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti; completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale. Naturalmente non sappiamo se mai l’amministrazione comunale abbia presentato progetti in tal senso, nonostante la presenza nel palazzo comunale di un esperto, individuato secondo il principio dell’intuito personae, per sviluppare uno dei principali punti del programma cioè l’accesso ai fondi strutturali, genericamente detti “comunitari” che di altra natura”.

Ad ogni buon conto nella graduatoria finale 87 comuni siciliani hanno beneficiato di questi fondi, a noi resta altro che sperare che il bando possa essere rifinanziato e magari questa, oppure un altra amministrazione possa provare ad intercettare queste opportunità e dare divertimento ai nostri figli….. senza ulteriori rischi.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA