Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

"Adotta un giusto", studenti dell'Ic Montalcini al Museo Griffo

L'iniziativa è stata organizzata dall'Accademia di Studi Mediterranei. La nostra scuola diretta dal dirigente scolastico, Luigi Costanza, ha partecipato al concorso con diversi lavori, testi e video

Di Gaetano Ravanà

Nella Sala Zeus del Museo Archeologico Pietro Griffo della nostra città si è svolta la premiazione del concorso "Adotta un giusto" promosso dall'Accademia di Studi Mediterranei di Agrigento. Significativi gli interventi del presidente mons. E. del Covolo nonché del presidente onorario la professoressa A. Gallo Afflitto. Diverse le personalità civili e le forze dell'ordine presenti, tra cui il presidente del comitato scientifico dell'accademia Don C. Mezzasalma e l'assessore alla cultura Costantino Ciulla.

Pubblicità

La nostra scuola diretta dal dirigente scolastico il prof. Luigi Costanza ha partecipato al concorso con diversi lavori, testi e video. Gli alunni della classe II B del plesso Margherita Hack, docente referente Prof.ssa M.Infantino, con gli alunni Elia Montante e Flavia Farruggia. La classe II B del plesso Federico II, docente referente la prof.ssa R. Sutera. La classe IV A del plesso De Cosmi, docente referente l'insegnante R.Monella. La presidente, la professoressa Gallo Afflitto, ha ringraziato tutti gli alunni che hanno partecipato sottolineando come sia fondamentale onorare la memoria dei Giusti, cioè di coloro che si sono battuti per difendere i diritti degli uomini che spesso sono calpestati per idee folli di supremazia o per bramosia di potere. È necessario guidare i giovani alla ricerca del bello, il καλός καi ἀγαθός, una bellezza d'animo e bontà di agire che deve guidarci sin da piccoli alla ricerca di un futuro migliore. Ripeteva costantemente ai giovani Giovanni Paolo II, come ricorda la prof.ssa Gallo Afflitto, : "sognate, sognate e agite". E in linea con quanto sopra, compito degli insegnanti è quello di aiutare questi giovani a non perdere la speranza, a scegliere sempre il bene e a mettere in atto, sull'esempio dei Giusti, un agire concreto e rispettoso dell'uomo e della sua dignità.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA