Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

"Il Covid non si cancella con la fine dello stato di emergenza"

Lo sostiene il presidente dell'Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Santo Pitruzzella

Di Gaetano Ravanà

“Il Covid non si cancella con la fine dello stato di emergenza. Il virus è ancora tra noi e non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia”. Con queste parole, Santo Pitruzzella, presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Omceo) di Agrigento, esorta i cittadini a rispettare le norme anti-contagio anche se, dallo scorso 31 marzo, il Governo ha dichiarato la fine dello stato di emergenza.

Pubblicità

“Indossare la mascherina quando si è a contatto ravvicinato con altre persone – prosegue il Presidente di Omceo Agrigento – protegge noi stessi e gli altri e, a dimostrazione di quanto questo principio sia valido, basti pensare che quest’anno l’influenza ha colpito pochissimi soggetti. D’altronde basta davvero poco: indossare la mascherina, areare i locali, distanziamento e lavaggio delle mani. Quattro semplici regole che ci aiutano a combattere il Covid e a diminuire il rischio di assistenza ospedaliera ai soggetti fragili. Mi appello – conclude Santo Pitruzzella – al senso di responsabilità affinché si possa, una volta per tutte, scrivere la parola ‘fine’ a questo periodo buio che ha cambiato il nostro quotidiano”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA