Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Aggredito a Mazara del Vallo l'allenatore dell'Unitas Sciacca. Necessario il trasporto in ospedale: adesso sta bene

Prima dell'inizio del match del campionato di Eccellenza, mister Crivello è stato colpito alla testa da una persona non autorizzata a stare negli spogliatoi

Di Gaetano Ravanà

Si ferma a Mazara la serie positiva dell'Unitas Sciacca, militante nel campionato di Eccellenza di calcio. Ha vinto la formazione di casa del Mazara per 2 a 1, con reti di Guaiana al 5′, Idoyaga al 10′ ed Elamraoui all’inizio del secondo tempo su calcio di rigore. I neroverdi hanno lottato e il match è stato sempre in equilibro, ma non si può dire certo che fossero sereni. Più che il risultato finale, la giornata sportiva nerorverde di ieri purtroppo è stata caratterizzata per un bruttissimo e gravissimo episodio che si è verificato nell’area esterna degli spogliatoi dello stadio di Mazara. Un’ora prima dell’inizio della partita, una persona estranea, non autorizzata a stare in quella zona dell’impianto, per motivi ignoti ha aggredito con violenza l'allenatore saccense Salvo Crivello ferendolo alla testa. E’ stato necessario trasportarlo in ospedale per le cure del caso e per accertamenti diagnostici.

Pubblicità

"Ora sta bene - si legge in una nota della società saccense - ma è ancora nella struttura sanitaria e non ha potuto guidare i suoi ragazzi in campo. L’episodio è oggetto di indagini da parte delle forze dell’ordine, ci auguriamo venga fatta chiarezza su ciò che è accaduto, che venga individuato l’aggressore e vengano valutate anche altri livelli di responsabilità. E’ un fatto che non ha nulla a che vedere con lo sport come lo intendiamo noi, ma che purtroppo lo condiziona".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA