Notizie locali
Pubblicità
Rischio esondazioni, pulizia per 4 corsi d'acqua nel Catanese

Agrigento

Appaltati e avviati otto interventi di manutenzione dei corsi d'acqua per ridurre il rischio idrogeologico nel territorio provinciale

Sono stati avviati dal Genio Civile di Agrigento diretto da Rino La Mendola. Le opere di manutenzione della rete fluviale, finanziate dal Governo Musumeci per un importo complessivo di 2 milioni e 600 mila euro

Di Gaetano Ravanà

Sono stati appaltati e avviati dal Genio Civile di Agrigento otto interventi per ridurre il rischio di esondazione dei corsi d’acqua che attraversano il territorio della provincia di Agrigento. Le opere di manutenzione della rete fluviale, finanziate dal Governo Musumeci per un importo complessivo di 2 milioni e 600 mila euro, saranno da subito consegnate alle otto imprese aggiudicatarie, che avvieranno altrettanto da subito i cantieri, in modo da concludere i lavori prima della stagione delle piogge autunnali. In particolare, gli interventi interessano la manutenzione del fiume Imera Meridionale (tratto di Licata), del fiume Ipsas (tratto Grotte e tratto Agrigento), del Vallone Cannatello (Agrigento), del canale Fiumevecchio (Licata), dei torrenti Cansalamone (Sciacca), Finocchio e Femmina Morta (Menfi) e infine di due nuovi tratti dei torrenti Della Palma e Mollarella a Licata. Il capo del Genio civile, Rino La Mendola, commenta: “Siamo orgogliosi di offrire ancora una volta il nostro contributo tecnico per continuare ad alimentare la notevole campagna, promossa dalla Regione negli ultimi anni, per la riduzione del rischio idrogeologico del territorio. E’ una campagna che, nella provincia di Agrigento, ha già fatto registrare, tra il 2020 ed il 2021, una serie di interventi per la manutenzione di ben 23 corsi d’acqua, tra i fiumi Verdura, Naro, Salso, i torrenti Garella, Tina, Cavarretto, Mirabile, Scrudato, Saraceno, Passo del Barbiere, Congeria, Cantarelle, Coda di Volpe, Mollarella, Della Palma, La Manca Safarella, Follina, Burraitotto, Cangemi, Bellapietra e Carabollace”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA