Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Brucia campo di lenticchie confiscato alla mafia: secondo incendio in pochi giorni

Il rogo è stato spento dai Vigili del fuoco. Cresce l'allarme tra i componenti la cooperativa "Libera Terra"

Di Gaetano Ravanà

Appena pochi giorni fa l’incendio di matrice dolosa di dieci ettari di terreno coltivati a grano. Ieri notte le fiamme hanno carbonizzato i campi coltivati a lenticchie. I terreni sono quelli confiscati alla mafia, in contrada “Gibbesi” a Naro, e affidati e gestiti dalla cooperativa “Le terre di Rosario Livatino – Libera terra”. Il rogo che ha devastato i campi di lenticchie è stato spento dai vigili del fuoco.

Pubblicità

Dell’attività investigativa si stanno occupando i carabinieri della Stazione di Naro, a ancora una volta è stata subito avvisata la Procura della Repubblica di Agrigento. Non è escluso che a incendiare le piante di lenticchie, e prima ancora il grano, possa essere stata la stessa mano criminale. Purtroppo la zona di contrada “Gibbesi” non è coperta da impianti di videosorveglianza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA