Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Condannato per tentato omicidio: arrestato

Si tratta di un diciottenne che risultava già essere sottoposto alla misura cautelare del collocamento in una comunità di Campobello di Licata

Di Gaetano Ravanà

E’ stato riconosciuto colpevole dei reati di tentato omicidio in concorso e lesioni aggravate, e condannato alla pena di tre anni e quattro mesi di reclusione. E’ in esecuzione della sentenza irrevocabile di condanna, emessa dalla Corte d’Appello di Palermo, che i carabinieri della Compagnia di Licata, hanno arrestato A.L., diciottenne licatese disoccupato, che risultava già essere sottoposto alla misura cautelare del collocamento in una comunità di Campobello di Licata.

Pubblicità

La vicenda risale all’undici febbraio del 2020 quando, assieme ad altri ragazzi, l’allora minorenne licatese avrebbero aggredito per futili motivi, due extracomunitari, uno dei quali rimase gravemente ferito, e i sanitari si adoperarono con estrema celerità per salvargli la vita, sottoponendolo a più interventi chirurgici.

Dopo l’attività investigativa, il giovane licatese è finito sotto processo, e poi è stato appunto condannato. Adesso il nuovo provvedimento, e al termine delle formalità di rito, il diciottenne è stato ricollocato sempre nella medesima comunità campobellese dove dovrà espiare la pena di tre anni e quattro mesi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA