Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Discarica di rifiuti speciali: no secco di Servire Agrigento

Il responsabile, Raoul Passarelllo: "Proposta impercorribile dal punto di vista economico, sociale e ambientale"

Di Gaetano Ravanà

“Riteniamo irricevibile e insostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale la proposta di realizzare una discarica di rifiuti speciali in una cava dismessa di contrada Grotticelle tra Naro, Canicattì e Castrofilippo. Se qualcuno pensa di trasformare l’area circostante la città di Canicattì -  densamente popolata - in una “nuova terra dei fuochi” troverà nei cittadini e nelle forze sane e libere un avversario irriducibile”.

Pubblicità

Lo afferma il coordinatore provinciale del movimento Servire Agrigento, Raoul Passarello.

“La proposta di allocare in quel luogo la discarica rappresenta un atto di brutalità, verso il territorio e i suoi residenti - continua Passarello - che va fermato attraverso una forte azione sinergica dei sindaci dei comuni interessati per tutelare la salute pubblica e la vocazione agricola dell’area dove, tra l’altro, insistono pregiate colture agricole quali viti, olivi e pescheti e una sorgente d’acqua. Uno scellerato progetto che attenta gravemente all’ambiente e ai cittadini già costretti, soprattutto nel periodo estivo, a respirare la diossina sprigionata dai roghi illegali appiccati a materiali plastici utilizzati in agricoltura”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA