Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Giro di Sicilia, i ciclisti tra i templi di Selinunte come in una cartolina

Tra i campioni, Vincenzo Nibali, Alejandro Valverde, Marc Soler e Chris Froome. E tantissimi visitatori hanno applaudito al passaggio dei ciclisti

Di Redazione

 Vedere sfrecciare i ciclisti a velocità stratosferica tra i templi del Parco archeologico di Selinunte: è stata un’occasione straordinaria di promozione, con le colonne, i templi che facevano da contorno ad una delle manifestazioni siciliane sportive più attese. Stamattina 140 ciclisti sono partiti da Selinunte per la seconda tappa del Giro di Sicilia che dopo 173 chilometri è poi approdata a Mondello. Tra i campioni, Vincenzo Nibali, Alejandro Valverde, Marc Soler e Chris Froome. E tantissimi visitatori hanno applaudito al passaggio dei ciclisti. 

Pubblicità

La presenza del Giro è stata anche l’occasione per un’operazione di restyling: i percorsi dentro il Parco da sterrati infatti sono stati trattati a malta stabilizzata per permettere il passaggio delle bici. Resteranno, poi, fruibili per i visitatori, secondo una scelta ecocompatibile e rispettosa del sito. «Un’occasione di grande visibilità - ha commentato il direttore del Parco, Bernardo Agrò - che offre al nostro patrimonio storico un importante momento di diffusione anche a livello mediatico».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: