Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Gli Architetti agrigentini sulla “tangenziale di Agrigento”

La Mendola: "Si tratta di un'opera strategica per chiudere l'anello autostradale siciliano e collegare la nostra provincia alla viabilità principale"

Di Gaetano Ravanà

Il presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, Rino La Mendola, interviene a seguito dell’avvio delle procedure per la progettazione esecutiva della Gela-Castelvetrano che, attraversando il territorio agrigentino, costituirà la cosiddetta “tangenziale di Agrigento”. La Mendola afferma: “Si tratta di un’opera strategica e importante per chiudere l’anello autostradale siciliano e collegare la città di Agrigento alla viabilità principale, riducendo così quel notevole ritardo infrastrutturale che, negli ultimi decenni, ha progressivamente isolato il versante centro meridionale della Sicilia, tarpando le ali allo sviluppo socio-economico del territorio provinciale agrigentino”. Ed il vice presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento, Michele Ferrara, aggiunge: “Auspichiamo la realizzazione del tracciato stradale di cui all’alternativa 2, ovvero il progetto che riprende buona parte del tracciato della strada statale 115, evita l’attraversamento del centro abitato di Siculiana e garantisce alla città di Agrigento un collegamento veloce a due corsie con Gela, Sciacca, Castelvetrano e con l’autostrada A29 Palermo- Mazara del Vallo”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA