Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Immigrazione clandestina, otto tra tunisini e agrigentini nei guai

Il pm ha chiesto il rinvio a giudizio per otto persone a seguito di una inchiesta della Squadra Mobile

Di Gaetano Ravanà

La Procura di Agrigento, tramite il pubblico ministero Paola Vetro, ha chiesto al Tribunale il rinvio a giudizio di 8 persone imputate del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nell’ambito di un’inchiesta sostenuta dalla Squadra Mobile. Avrebbero procurato ad immigrati clandestini documenti, biglietti di viaggio e abitazioni, fra Porto Empedocle e Lampedusa. Il prossimo 9 febbraio, innanzi al giudice per le udienze preliminari, Micaela Raimondo, risponderanno presente i tunisini Nazha Achibi, 56 anni, Sadok Fathallah, 62 anni, Mohamed Ahmed Mansour, 30 anni, ed El Aid Ben Mohamed, 44 anni. E poi, tra empedoclini e lampedusani, Mario Caruana, 38 anni, Francesca Del Volgo, 41 anni, Annalisa D’Ancona, 41 anni, e Irene Cocco, 39 anni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA