Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

L'Ic Pirandello di Porto Empedocle a difesa dell'ambiente

Dopo avere preso parte all'iniziativa di Marevivo "Flag il sole e l'azzurro", gli studenti, domani, saranno impegnati nell'evento di Mariterra "Mare nostrum, convegno sul mare e sul porto empedoclino ieri e oggi"

Di Gaetano Ravanà

L'Istituto comprensivo Pirandello di Porto Empedocle, guidato dalla dirigente, Anna Gangarossa, anche quest'anno ha sposato l'ambiente con diverse iniziative a cui sono stati coinvolti i ragazzi. A conclusione del progetto "Flag il sole e l'azzurro", gli studenti sono stati ospiti, insieme ad altre scuole della costa agrigentina, di Marevivo Onlus presso la loro meravigliosa oasi di Eraclea Minoa. Qui i ragazzi hanno rafforzato le loro conoscenze sull'importanza del pesce azzurro e della pesca sostenibile, sull'importanza della pulizia del mare per garantire la qualità del pesce che poi arriva sulle nostre tavole.
Ma non è tutto. Domani, l'Istituto empedoclino parteciperà, dalle ore 10 alla Torre Carlo V a Porto Empedocle, ad una iniziativa organizzata dall'Associazione locale Mariterra, denominata "Mare nostrum", un convegno sul mare e sul porto ieri e oggi. Aprirà i lavori proprio la dirigente dell'Ic  Pirandello, Anna Gangarossa, seguirà l'introduzione di Erika Zoppo, poi i saluti di Rossana Florio, direttrice dell'Archivio di Stato di Agrigento. Sono previsti dei contributi delle scuole, in particolare, elaborati multimediali sulla storia del porto, realizzate dalle classi quarte della primaria e delle prime della scuola secondaria di primo grado della Pirandello. Inoltre, interventi musicali degli alunni sempre della Pirandello. La docente dell'IISS Gallo, Tania Roccaforte presenterà gli interventi musicali che si concluderanno con l'esecuzione della canzone "Etta la riti". Coordinerà gli interventi, Elisabeth Grassonelli, vicepresidente dell'Associazione Mariterra.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA