Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Naro, il datore di lavoro lo vuole mettere in regola ma lui lo minaccia: «Così perdo il reddito di cittadinanza»

Arrestato un operaio di origine romena di 22 anni con precedenti di polizia che si era recato in caserma dai carabinieri per aggredire l'imprenditore

Di Redazione

 Minacce al datore di lavoro che voleva metterlo in regola. A Naro, nell’Agrigentino, i carabinieri hanno arrestato un operaio di origine romena di 22 anni con precedenti di polizia. Il giovane sabato sera si è presentato nella stazione per aggredire il suo ex titolare che lo stava denunciando per delle minacce ricevute. I militari hanno dovuto faticare non poco per riportare alla calma il 22enne che non ha esitato a scagliarsi anche contro di loro, minacciandoli. 
Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori dell’Arma il giovane operaio si rifiutava di essere assunto regolarmente perché destinatario del reddito di cittadinanza e pretendeva di lavorare in nero per non perdere il beneficio. Per il 22enne sono così scattate le manette: deve rispondere di minaccia, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.   

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA