Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Per il Tar non è pericoloso, restituite armi ad un agrigentino

Il ricorso presentato contro il provvedimento emesso dalla Prefettura di divieto di detenzione armi con il conseguente obbligo di consegnare tutte quelle in suo possesso

Di Redazione

Il Tribunale amministrativo regionale di Palermo, con sentenza pubblicata il 30 giugno scorso ha accolto il ricorso presentato da un cittadino di Favara difeso dall’avvocato Mariella Lo Giudice contro il provvedimento emesso dalla Prefettura di divieto di detenzione armi con il conseguente obbligo di consegnare tutte quelle in suo possesso. Il Tar ha accolto i motivi addotti dall’avvocato Lo Giudice a sostegno dell’illegittimità del provvedimento impugnato, ritenendo quest’ultimo «viziato per eccesso di potere sotto il profilo dell’illogicità e del difetto di istruttoria». Il difensore infatti ha fornito una serie di elementi idonei a confutare il divieto prefettizio di detenzione armi che per converso «non era sostenuto da sufficienti ragioni atte a dimostrare ragionevolmente l’esistenza di un effettivo e concreto pericolo di abuso delle armi». 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: