Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Percepivano il Reddito di cittadinanza e lavoravano in nero: denunciati

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Agrigento hanno "pizzicato" alcune persone tra Aragona, Licata, Campobello di Licata e Racalmuto

Di Gaetano Ravanà

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro del Comando provinciale di Agrigento hanno concluso una serie di attività ispettive in imprese ed esercizi commerciali fra Licata, Aragona, Racalmuto e Campobello di Licata. Quattro persone, tra cui tre donne, sono state sorprese a lavorare in nero, fra cantieri edili, bar e pasticcerie, e, ciò nonostante, hanno continuato a incassare il reddito di cittadinanza. E sono state denunciate per truffa, Si tratta di un uomo di 63 anni di Licata, a lavoro in un cantiere allestito ad Aragona. Uno di 24 anni in un cantiere a Racalmuto in Sciascia. Una donna di 51 anni in un bar-pasticceria a Licata. Una donna di 24 anni di Canicattì, residente a Ravanusa, in un bar-pasticceria a Campobello di Licata. E la madre di lei, di 58 anni, di Ravanusa, perché, in concorso con la figlia, avrebbero reso false attestazioni all’Inps.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA