Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

San Leone sempre più un far west

Ancora zuffe nello scorso fine settimana nella località balneare di Agrigento. Protagonisti sempre giovanissimi. All'arrivo dei carabinieri il fuggi fuggi generale

Di Gaetano Ravanà

Una o due risse a settimana, dal lungomare Falcone Borsellino a piazzale Giglia, lungo il tracciato costiero di San Leone. E tutte a tarda sera, soprattutto nei fine settimana. L’ultima in ordine di tempo nella tarda serata di sabato. La baruffa, nella zona del porticciolo, già teatro nelle scorse settimane di altre analoghe zuffe. A darsele di santa ragione, quattro o cinque ragazzi. Alcuni dei partecipanti pare fossero sotto gli effetti di bevande alcoliche.

Pubblicità

Prima le urla e le offese, poi i due gruppi sarebbero passati dalle parole ai fatti, e si sono presi a botte, sotto lo sguardo incredulo di tante persone. In pochi attimi si è scatenato il caos, tra il fuggi fuggi generale. Sarebbero “volati” schiaffi, calci e pugni.

Testimoni raccontano di scene forti, pugni e calci, ma addirittura una bottiglia di vetro usata come “arma”, e data in testa ad uno dei contendenti. Nel frattempo più persone hanno segnalato la scazzottata al numero unico di emergenza 112. Quando sul posto sono intervenute le pattuglie delle forze dell’ordine dei rissosi nessuna traccia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: