Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Uno, nessuno, centomila: la grande attesa

Al Teatro "Pirandello", è atteso il pubblico delle grandi occasioni per Pattavina. Appuntamenti il 23 e 24 aprile

Di Gaetano Ravanà

Chiude al Pirandello “Uno, nessuno e centomila” con Marianella Bargilli e Pippo Pattavina . Dopo il grande successo riscosso in tutta Italia per il gran finale di tournée non poteva che chiudere in Sicilia, ad Agrigento nel Teatro dedicato a Lui Pirandello,  Uno, nessuno e centomila con Marianella Bargilli e Pippo Pattavina. 

Pubblicità

E nella prestigiosa cornice del Teatro Pirandello, c’è grande attesa per gli spettacoli che andranno in scena sabato 23 alle ore 21 e domenica 24 aprile alle 17,30 (si consiglia di arrivare un pò prima per facilitare i controlli green pass).

Protagonisti di questa accattivante e applauditissima riduzione dell’originale,  Pippo Pattavina e Marianella Bargilli che interpreta tutti i ruoli femminili e tre attori che interpretano tutti quelli maschili. Le musiche dello spettacolo sono originali di Mario Incudine, la regia affidata ad Antonello Capodici.

“Penso che ormai tutti sappiano quanto io sia particolarmente legata alla Sicilia – racconta la protagonista Marianella Bargilli - è una terra che amo da sempre, meta di tournée, sinonimo di vacanza, di spensieratezza. È una terra forte, genuina, bellissima, generosa, accogliente con un pubblico abituato ad andare a teatro. Nella terra di Pirandello abbiamo debuttato, un debutto fortunato e lì è giusto chiudere la tournée per quest’anno. Lo faremo al teatro Pirandello di Agrigento il 23 e 24 aprile… meglio di così! - conclude Bargilli.

Appuntamento quindi sabato 23 e domenica 24 aprile Teatro Pirandello Agrigento con Uno, Nessuno e Centomila lo spettacolo che rappresenta il punto più alto della riflessione di Luigi Pirandello sulla società e l’individuo, l’essere e l’apparire, la natura e la forma da lui stesso definito “più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA