Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Valle dei Templi, Samonà: «Criticità risolte, lavoratori saranno pagati»

Il personale del Parco Archeologico Valle dei Templi aveva protestato per il ritardo nel pagamento delle spettanze

Di Redazione

Il personale di custodia del Parco della Valle dei Templi riceverà il pagamento delle spettanze relative alle prestazioni rese nei giorni festivi, oltre il limite del terzo annuale, nel triennio 2018/2020. É l’esito della convocazione del direttore del parco archeologico della Valle dei Templi, Roberto Sciarratta, voluta dall’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà e disposta dal Direttore generale del Dipartimento Sergio Alessandro. "L'aver fatto convocare con urgenza Sciarratta - dice Samonà - ha consentito di risolvere le criticità che erano emerse. L'attività del Parco archeologico, dunque, non subirà alcun disagio e a breve il personale riceverà quanto dovuto. Peraltro, ho già approvato il bilancio consuntivo del Parco relativo al 2020, che consente di mettere in pagamento le spettanze 2019.

Pubblicità

La regolare e serena conduzione del Parco e il benessere del personale sono essenziali per accogliere al meglio i visitatori e mantenere alto il livello dell’offerta culturale». "Dall’incontro con il Direttore Sciarratta - spiega il Dirigente generale del Dipartimento, Sergio Alessandro - abbiamo evinto che le spettanze relative al 2018 sono state già pagate nel mese di dicembre 2020, quelle relative al 2019 sono subordinate all’approvazione da parte di questo Assessorato del bilancio consuntivo del 2020 che, a conclusione dell’iter istruttorio, è stato autorizzato dall’Assessore Samonà. Per quanto riguarda le spettanze relative al 2020 le risorse sono già nelle disponibilità del Parco della Valle che dovrà approvare a stretto giro una variazione formale della denominazione del capitolo di spesa, così da poter mettere in pagamento le spettanze del 2020 e garantire i prossimi esercizi finanziari». Il direttore del Parco, Roberto Sciarratta, a questo proposito, ha sottolineato, in una nota inviata oggi al Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, che si procederà alla richiesta di convocazione del Consiglio del Parco per procedere alla variazione e creazione del capitolo di spesa relativo alla tutela e vigilanza, per il pagamento del personale.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: