Notizie Locali


SEZIONI
Catania 10°

Contenuto riservato ai membri

Personaggi

Sciacca, da pallavolista a motoviaggiatore: Federico Marretta stupisce ancora

Recentemente ha fatto il giro della Mongolia: 26.000 chilometri in 100 giorni

Di Giuseppe Recca |

Un anno fa ha lasciato la pallavolo giocata dopo 14 anni di serie A tra Superlega, con le maglie di Piacenza, Milano e Verona, e serie A2. È stato uno dei giocatori siciliani con più presenza nelle massime serie nazionali pallavolistiche. Ha chiuso in A2 a Reggio Emilia, con cui ha ottenuto la promozione, torneo dove avrebbe potuto tranquillamente giocare ancora per qualche anno. Ma lo ha fatto per dedicarsi ad una nuova passione per essere ancora più protagonista. Federico Marretta, 33 anni, originario di Menfi ma cresciuto nel Volley Club Sciacca, dopo avere appeso le scarpette al chiodo e mollato l’attività di atleta professionista, oggi è un “moto viaggiatore” ammirato dagli appassionati di tutto il mondo. Amava da tempo le due ruote e sognava un viaggio speciale. Pochi mesi dopo aver lasciato i palazzetti dello sport di tutta Italia è salito in sella ad una Ktm ed ha fatto un viaggio solitario di 26.000 chilometri in Mongolia. Le sue giornate le ha documentate con cadenza quotidiana sul web e le sue pagine social hanno avuto da quel giorno un incredibile seguito. Il suo tour di 100 giorni, alcuni dei quali anche molto complicati, è diventato un docufilm che verrà presentato per la prima volta venerdì prossimo a Catania. È distribuito da Minerva Pictures sulle maggiori piattaforme online nazionali e internazionali.

«Avventure, avversità, paesaggi mozzafiato ed incontri con culture diverse – dice Marretta – questo è stato il mio viaggio. La fiducia nei confronti del prossimo l’unico conforto e salvezza quando sei da solo dall’altra parte del mondo».Federico è felice di potere condividere le sue emozioni con chi lo segue oggi: su You Tube il suo canale ha 15.500 iscritti, su Instagram conta 70.000 seguaci. Grazie alla sua intraprendenza, alla qualità dei suoi video e alla competenza nella conoscenza delle moto, è diventato anche testimonial d’eccezione di diverse aziende motoristiche. Il docufilm è un sogno inseguito per mesi, realizzato grazie alla collaborazione tecnica di Luca Rappa, un videomaker professionista molto noto nel mondo del marketing e della pubblicità: «È stato bravissimo – dice Marretta – dopo aver visionato ben 3 tera di materiale ha creato un vero capolavoro».Un mondo nuovo quello che l’ormai ex giocatore di pallavolo sta vivendo. Nel frattempo, i suoi amici del Volley Club Sciacca, dove è cresciuto, lo pregano di tornare a giocare per dare una mano nel tentativo di conquistare la promozione in serie B.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA