Notizie locali
Pubblicità

Ambiente

Primo parco eolico offshore galleggiante nel Canale di Sicilia: fatti primi rilievi

Il parco eolico, situato a oltre 60 chilometri dalla costa, sarà realizzato in più fasi e produrrà energia complessiva per circa 2,8 GW, ossia pari al fabbisogno energetico di 3,4 milioni di famiglie

Di Redazione

Nuovo passo avanti verso la realizzazione nel Canale di Sicilia del primo parco eolico offshore con turbine galleggianti del Mediterraneo, Med Wind: Renexia, la società del Gruppo Toto attiva nel settore delle energie rinnovabili, ha completato la prima fase di rilevamenti nell’ambito della campagna oceanografica nel tratto di mare dove sorgerà l’impianto. La raccolta di dati utili alla caratterizzazione ambientale dell’area è stata effettuata con l'ausilio della Galatea, nave specializzata della Marina Militare Italiana, mentre i rilievi effettuati verranno analizzati nelle prossime settimane da un team di ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn.

Pubblicità

Lo comunica Renexia in una nota. In questa prima fase della ricerca, avvenuta in un’area marina ampia circa 2.500 chilometri quadrati e nuova a questo tipo di esplorazione, sono state raccolte immagini multibeam ad altissima definizione, la tecnologia attualmente più precisa per la ricostruzione della batimetria dell’area e per evidenziare hot spot di carattere ambientale e antropico. Le prossime fasi, per cui sarà necessario l’utilizzo di sottomarini a comando remoto forniti da un operatore specializzato, consisteranno nell’analisi delle correnti, delle componenti delle acque e nello studio dei fondali. Oggetto d’indagine sarà anche l'attività legata a specie ittiche, cetacei e uccelli. Una campagna unica nel suo genere, che fornirà informazioni fondamentali affinché il progetto Med Wind sia completato nel rispetto dei princìpi di integrazione con l’ecosistema. Inoltre, tutti i contenuti saranno messi a disposizione della comunità scientifica. Il parco eolico, situato a oltre 60 chilometri dalla costa, sarà realizzato in più fasi, arrivando a installare a regime 190 pale in grado di generare energia complessiva per circa 2,8 GW, ossia pari al fabbisogno energetico di 3,4 milioni di famiglie. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: