Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Il premio Ercole Patti giunto alla settima edizione

Stasera la cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento ad esponenti dello spettacolo, della cultura e del giornalismo

Di Sonia Distefano

Recupero e promozione della cultura e dell’identità siciliana. Con questa ambiziosa mission è nato e si rinnova nel tempo, cercando anche di legare scrittori emergenti al territorio, valorizzando gli uni e promuovendo l’altro, il Premio Nazionale letterario Ercole Patti – città di Trecastagni, giunto quest’anno alla sua 7° edizione organizzata dal Comune, che aggiunge al prestigioso parterre di personaggi del mondo della letteratura, dello spettacolo, del cinema, del teatro, del giornalismo che hanno segnato le passate edizioni, nomi e volti che in quest’anno così difficile si sono distinti nei loro diversi ambiti professionali, come la giornalista Rai Emma D’Aquino del Tg1, il direttore del nostro quotidiano Antonello Piraneo, il sassofonista Francesco Cafiso, l’attore Antonio Catania, l’attrice Rosaria Russo, la scrittrice Cristina Cassar Scalia, l’attore Andrea Tidona.

Pubblicità

Riceverà il premio alla carriera l’attore Aldo Puglisi. Ma quali sono le origini del Premio letterario Nazionale Ercole Patti?

«La manifestazione – dice Cirino Torrisi, anima dell’evento - nacque nel 1985 per iniziativa dell’associazione culturale Elicona, che riuscì a realizzare quattro edizioni. Nel 2009, poi, mentre ricoprivo la carica di vicesindaco e assessore alla Cultura, su mia proposta, il Comune riprese la realizzazione del Premio. Cercammo di conferirgli nuovo slancio, con l’intento di creare un’occasione culturale di alto rilievo, capace di divenire fiore all’occhiello di Trecastagni, che già emergeva nel contesto etneo come una delle più importanti località turistiche». L’obiettivo fu subito chiaro.

«Si è voluto proporre alla comunità trecastagnese – continua Cirino Torrisi - l’occasione e lo stimolo per un momento di recupero e promozione della cultura e dell’identità siciliana, in linea con gli obiettivi dell’amministrazione comunale». Il nuovo promotore, conscio delle potenzialità del territorio trecastagnese e del vivace movimento che creano attorno a sé gli eventi culturali, iniziò quindi a lavorare per valorizzare il legame tra il grande romanziere siciliano e la città di Trecastagni, centro collinare etneo, capace di accogliere i visitatori offrendo loro un’esperienza culturale immersa tra un paesaggio collinare tra il mare e le peculiarità paesaggistiche ed enogastronomiche del vulcano più alto d’Europa.

Il legame con la tradizione letteraria siciliana è sottolineato proprio con la scelta dell’autore a cui il premio è intitolato, per ricordarne la memoria, ma soprattutto il profondo legame con Trecastagni.

«Il premio – aggiunge Torrisi - è in memoria di Ercole Patti, illustre e raffinato romanziere siciliano, apprezzato soprattutto per le sue capacità narrative, teatrali e cinematografiche, scomparso nel 1976, la cui famiglia era originaria di Trecastagni. Con il premio Trecastagni vuole rendere omaggio ad un uomo che portò la Sicilia ad essere conosciuta dai maggiori artisti a livello nazionale». L’ormai ambito riconoscimento, divenuto già un tradizionale appuntamento nel calendario degli eventi culturali etnei, negli anni scorsi è stato conferito a figure di alto profilo culturale, per i quali la premiazione è stata occasione per conoscere le bellezze naturalistiche, artistiche e culturali, le tradizioni del territorio.

Tra i premiati delle ultime sei edizioni ricordiamo Vincenzo Cerami, Maria Grazia Cucinotta, Roberta Torre, Donatella Finocchiaro, Paolo Buonvino, Pietrangelo Buttafuoco, Enrico Guarneri, Marco Dentici, Giuseppina Torregrossa, Marcello Sorge, Felice Cavallaro, Matteo Collura, Mario Patanè, Roberto Alajmo, Silvana Polizzi, Simonetta Agnello Honrby, Roberto Andò.

«Lo scopo della manifestazione – ha concluso Torrisi, che ringrazia l’assessore alla cultura Eugenio De Luca, il dirigente Gabriella Emmanuele e tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento – è fare del premio un riferimento culturale per il territorio, soprattutto nel vivace contesto della zona etnea, di cui Trecastagni rappresenta oggi un punto centrale di incontro».

La manifestazione si svolgerà questa sera in piazza Aldo Moro con inizio alle 20,30. Secondo le attuali prescrizioni, per evitare i contagi da Covid-19, alla serata, che sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook del Comune, potrà assistere in presenza un limitato numero di spettatori. Saranno comunque presenti rappresentanti istituzionali di Comuni e Regione, associazioni culturali e partner interessati al progetto.

L’attesa serata, condotta dal brillante Ruggero Sardo, non mancherà di riservare ai suoi ospiti momenti di musica e riflessione. Alla manifestazione si esibiranno live con i loro strumenti gli “Angeli di Charlie”, mentre l’attrice Valeria Contadino leggerà alcuni brani di “un bellissimo novembre”, capolavoro di Ercole Patti. Al premio quest’anno per la prima volta è stato associato anche un concorso, “Premio Letterario nazionale Ercole Patti – Città di Trecastagni”, con la sezione unica “Racconti brevi” a tema libero, a cui hanno aderito 212 partecipanti con i loro elaborati inediti.

La premiazione del concorso avverrà nel corso della serata ed il primo classificato si aggiudicherà il premio di 500 euro; riconoscimenti andranno al secondo e terzo classificato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: