Notizie Locali


SEZIONI
°

Archivio

Coronavirus: smart working per dipendenti del Comune di Milano

Di Redazione |

Milano, 25 feb. (Adnkronos) – Smart working per i dipendenti del Comune di Milano. L’emergenza Coronavirus ha imposto un provvedimento della Direzione generale che prevede la possibilità di accesso allo smart working per tutti i dipendenti, “compatibilmente con il regolare svolgimento delle attività e dei servizi, sino al termine delle misure emanate dal Ministero della Salute d’intesa con la Regione Lombardia”, spiega il Comune. Il senso della decisione è, ovviamente, ridurre le possibili occasioni di contagio e diffusione del virus Covid-19.

Lo svolgimento dello smart working era stato predisposto inizialmente solo per i dipendenti residenti nella “zona rossa”, costituita dai comuni di Codogno, Castiglione D’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

“La possibilità si estende ora a tutti i dipendenti che vorranno svolgere la proprie mansioni in modalità smart working e che potranno presentare domanda direttamente ai propri direttori di riferimento; le richieste – spiega la nota – saranno valutate nell’ottica di assicurare la continuità e la regolare funzionalità dei servizi da parte dell’ente, anche attraverso la rotazione del personale in organico, lasciando inalterati i servizi di sportello per i cittadini e la normale attività amministrativa”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: