Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Archivio

Elezioni: Sereni, ‘bene Pd nei comuni, modello vincente per nuovo centrosinistra’ (2)

Di Redazione |

(AdnKronos) – Sereni, come non ‘sprecare’ i risultati di europee e amministrative? Prodi parla di ‘coalizione riformista’, è quella la strada? “Assolutamente sì. Se vai a guardare i dati del territorio, dove abbiamo costruito coalizioni larghe, veramente inclusive e civiche questo ha portato risultati. Dove si è litigato, al secondo turno non è andata bene. Il Pd ha la responsabilità di mettersi al lavoro e al servizio di un nuovo centrosinistra. Noi dobbiamo costruire su scala nazionale uno schema che rassomigli il più possibile a quello che abbiamo visto vincere nei comuni”.

Quanto tempo c’è a disposizione? Vedete più lontane le politiche? “La litigiosità di questa maggioranza assume ogni giorno forme nuove. Abbiamo avuto per mesi Salvini contro Di Maio, ora ci sono Salvini-Di Maio contro Conte-Tria… le liti permangono, le soluzioni ai problemi crescenti del Paese continuano a non esserci. Non so quando si andrà a votare, ma quello che ogni giorno diventa più chiaro è che questo governo non ha una visione unitaria sul da farsi. E intanto aumentano le crisi aziendali, cresce la cassa integrazione e le aziende, che pure stavano andando bene, ora soffrono. Che fa il governo di fronte a tutto questo? Non pervenuto”.

Ieri Renzi parlando a Bologna è stato molto duro, specie su Enrico Letta. Renzi è un problema per il Pd? “Renzi ha un suo profilo ed è sicuramente una personalità importante. Ma credo che valga per lui, come per tutti, un principio: se il Pd vuole essere punto di riferimento di un nuovo centrosinistra deve guardare avanti e non indietro. L’apertura di credito che abbiamo avuto dagli elettori a europee e amministrative, credo ci dica questo. Siamo in un mondo totalmente cambiato, dove c’è una grandissima volatilità nel voto. Attardarsi su quello che è stato non è utile né al Pd né al centrosinistra. E se vogliamo battere Salvini, dobbiamo concentrarci al futuro e non sul passato”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: