Notizie Locali


SEZIONI
Catania 10°

Archivio

Esce la Guida Michelin 2021: ecco tutti i ristoranti stellati in Sicilia

Di Redazione |

ROMA – Tutte confermate le 11 Tre stelle Michelin in Italia. Lo annuncia il direttore Comunicazione di Michelin Italia Marco Do aprendo la cerimonia Michelin Star Revelation Italia 2021 di presentazione della 66 edizione della guida «rossa».

I ristoranti che «meritano il viaggio» ad hoc, secondo il giudizio degli ispettori Michelin, sono Piazza Duomo ad Alba; St. Hubertus a San Cassiano; Da Vittorio a Brusaporto; Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio; Reale a Castel di Sangro: Enoteca Pinchiorri a Firenze; Enrico Bartolini al Mudec a Milano; Osteria Francesca a Modena; La Pergola a Roma; Le Calandre a Rubano; Uliassi a Senigallia.

Inoltre il firmamento italiano è più ricco da oggi: sono 26 i ristoranti premiati per la prima volta con 1 stella Michelin, e tra i premiati 14 chef sono under 35 e 4 under 30. «I giovani si affacciano – ha sottolineato – in modo prepotente e la Toscana mostra un panorama tra i più dinamici».

E la Sicilia? L’Isola conferma i suoi ristoranti stellati anche nel 2021, con la Madia della chef Pino Cuttaia a Licata e il Duomo dello chef Ciccio Sultano a Ragusa che conquistano ancora una volta due stelle. Nessun ristorante tre stelle al momento in Sicilia, mentre sono 14 i ristoranti che confermano o conquistano una stella sono Zash  ad Archi (Riposto), I Pupi a Bagheria, Coria a Caltgirone, Sapio a Catania, Shalai a Linguaglossa, Il Cappero a Lipari, Signum a Malfa (Salina), Accursio a Modica, La Fenice a Ragusa, la Locanda Don Serafino a Ragusa, La Capinera a Taormina,  Otto Geleng a Taormina, il St. George by Heinz Beck sempre a Taormina e Il Bavaglino a Terrasini.

La presentazione della nuova Guida Michelin Italia, trasmessa in Live streaming, è stata condotta da Petra Loreggian con la partecipazione di Federica Pellegrini che, in qualità di Ambassador Michelin, ha annunciato i nomi dei 13 chef ai quali è stato assegnato il simbolo della sostenibilità, la “stella” verde che sono: Gardenia di Mariangela Susigan a Caluso; Don Alfonso 1890 di Alfonso ed Ernesto Jaccarino a Sant’ Agata sui Due Golfi; Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena; Dattilo di Caterina Ceraudo a Strongoli; Lazzaro 1915 di Piergiorgio Siviero a Pontelongo; Virtuoso Gourmet – Tenuta le Tre Virtù di Antonello Sardi a San Piero a Sieve; Joia di Pietro Leeman a Milano; D’O di Davide Oldani a Cornaredo; I’ Ciocio-Osteria di Suvereto di Fabrizio Caponi a Suvereto; Casa Format di Igor Macchia a Orbassano; St. Hubertus di Norbert Niederkofler a San Cassiano; Caffè La Crepa di Franco Malinverno a Isola Dovarese; Lanterna Verde di Roberto Tonola a Villa di Chiavenna.

La App Michelin ristoranti con i contenuti della Guida Michelin 2021 sarà disponibile gratuitamente dalle ore 14.00 di oggi per iOS e Android, mentre l’edizione cartacea della Guida sarà disponibile in tutte le librerie a partire dal 26 novembre.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: