Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Archivio

Macché zeppole, per San Giuseppe a Catania si fanno le crispelle di riso: ecco come

Di Redazione |

C’è chi chiama le zeppole, chi sfinci, chi frittelle, ma in realtà per San Giuseppe a Catania si fanno unicamente le crispelle di riso. Inventate dalle monache del Monastero dei Benedettini di Catania nel XVI secolo e per questo chiamate anche anche “crespelle di riso uso benedettini” o “benedettine”, queste squisite frittelle di riso aromatizzate all’arancia e cosparse di miele rientravano fra i tanti dolci che si preparavano per la Festa di San Giuseppe del 19 marzo.

Si tratta di frittelle a forma di bastoncino che si preparano tipicamente per la festa del papà. Oggi, per la loro bontà e per la semplicità di preparazione, le crispelle di riso sono diffusissime tutto l’anno e pressoché immancabili alla fine di ogni pasto domenicale o festivo. Ecco uno dei tanti video che su Youtube spiegano come farle.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati