Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

Archivio

Migranti: deputato tunisino, ‘prima di minacciare blocco fondi Di Maio rispetti accordi’/Adnkronos (4)

Di Redazione |

(Adnkronos) – “C’è un disagio sociale notevole, dovuto al coronavirus e alla disoccupazione che aumenta giornalmente – spiega ancora il politico – Per noi l’Italia è il nostro primo partner commerciale e non vogliamo perdere i rapporti con questo paese”.

Ma qual è la soluzione? “Rafforzare i controlli, ma prima di arrivare in Italia – dice – oggi controllare dalla Tunisia è complicato, bisogna controllare al confine delle acque internazionali. Bisogna aumentare la sicurezza e superare questa fase finché non nasca il nuovo governo con cui poi avviare delle interlocuzioni. E bisogna anche intervenire con aiuti concreti sui giovani, ad esempio, per bloccare l’immigrazione verso l’Italia, anche attraverso l’aiuto l’Unione europea”.

Sulla convocazione di Di Maio dell’ambasciatore tunisino per accelerare i rimpatri, il deputato dice: “Per il numero dei rimpatri l’accordo già c’è, bisogna intervenire con il governo. Appena intorno al 20 agosto si farà il nuovo governo si può provare a trovare delle soluzioni. Ma nel frattempo bisogna avviare i canali diplomatici”. Per ci tiene a sottolineare: “I numeri dei flussi migratori di oggi non sono eccezionali, ricordo che in passato erano molto più alti”. (di Elvira Terranova)COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: