Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

Archivio

Rifiuti: Lombardia a pm Dolci, ‘Regione ha seguito norme e indicazioni Iss’ (2)

Di Redazione |

(Adnkronos) – In Regione Lombardia, “conformemente alle indicazioni dell’Iss abbiamo voluto disporre particolare attenzione alla raccolta (doppio sacco), stabilendo l’invio dei rifiuti direttamente nella fossa dell’impianto di incenerimento, senza ulteriori manipolazioni a garanzia della sicurezza degli operatori. Non e’ stato disposto lo smaltimento come rifiuti sanitari – prosegue la nota – poiché gli impianti dedicati a tale tipologia hanno una capacita’ limitata: si sarebbe rischiato di saturarli lasciando in emergenza le strutture sanitarie. Inoltre, i comuni o i privati cittadini avrebbero dovuto attivarsi per contrattualizzare il ritiro di tali rifiuti con significativo incremento dei costi di smaltimento, dell’ordine di dieci volte quello ordinariamente sostenuto”.

Quanto alla gestione emergenziale dei rifiuti, “nella fase di lockdown si e’ ridotta la produzione di rifiuti speciali derivanti da attivita’ industriali, ma non la produzione di rifiuti urbani e speciali derivanti altre attivita’ imprenditoriali, provocando un accumulo di rifiuti in alcune filiere (plastica, legno, scorie da incenerimento). Per non mandare a smaltimento tali materiali, che anche per indirizzi comunitari devono prioritariamente essere recuperati, su indicazione del Ministero dell’ambiente, si e’ proceduto a redigere un’ordinanza di deroga temporanea agli stoccaggi di rifiuti in attesa che riaprissero le filiere di recupero, in analogia ad altre regioni quali Emilia Romagna-Liguria e Piemonte, prevedendo un incremento massimo del 20%, con la garanzia di tutte le condizioni di sicurezza.

La necessità “era peraltro già stata esplicitamente prevista dal DL Cura Italia per i depositi temporanei. Per quanto riguarda invece il tema della fidejussione – conclude la nota – non ne e’ stato previsto l’incremento ne’ da noi ne’ dalle altre Regioni, ne’ tantomeno dalle disposizioni nazionali proprio perché si trattava di una previsione emergenziale e temporanea”COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: