Notizie locali
Pubblicità

BuonGusto

"Alberghi e ristoranti 2023" del Touring Club: premiata la modicana Francesca Barone tra le quattro Top di domani

La 25enne, figlia d'arte, ai fornelli de "La fattoria delle torri". Nel volume 2700 consigli in tutt'Italia

Di Redazione

Con una selezione di oltre 2700 strutture per dormire e mangiare, e più di 360 indirizzi per acquisti a chilometro zero, è stata redatta la nuova guida 'Alberghi e ristoranti d’Italia 2023' del Touring Club Italiano. Lo storico volume, curato da Teresa e Luigi Cremona, segnala inoltre 50 strutture certificate Electric friendly che mettono a disposizione dei clienti colonnine di ricarica per veicoli elettrici: tra queste, 12 sono state premiate per le singole eccellenze. In collaborazione con Fondazione eV-Now! e Witaly, un’intera sezione della guida è stata infatti dedicata al tema della sostenibilità ambientale. Tra i vincitori segnalati nella guida c'è una siciliana, la cuoca modicana 

Pubblicità


 Vincitori del premio Stanze italiane sono Manna Resort a Montagna (Bolzano), La Malà a Vernazza (Spezia), The Student Hotel Florence Lavagnini a Firenze e Gallicantu Stazzo Retreat a Luogosanto (Sassari). Il riconoscimento Buona cucina è stato invece consegnato a Contrada Bricconi a Oltressenda Alta (Bergamo), Indiniò a Raveo (Udine), Peposo a Pietrasanta (Lucca) e Le Carrube a Ostuni (Brindisi). A ricevere il premio Art hotel, poi, La Maison de Dolphe a Brusson (Aosta), Martius Private Suites (RM) e Atelier Ines Napoli (Napoli).

Quattro giovani cuoche sono state premiate Top di domani: Laura Santosuosso, Tina Marcelli, Sara Scarsella e la modicana Francesca Barone de "La fattoria delle Torri", figlia d'arte, alla guida della cucina del ristorante di famiglia, mentre la sorella è sommelier. Francesca Barone è l'unica siciliana tra i quattro meridionali in gara alla Selezione Centro Sud del concorso nazionale under 30 “Emergente Chef”. 

 

 


 Giunta alla 30/a edizione, la guida «è un viaggio alla scoperta del gusto e dell’identità territoriale», ha detto stamattina Fiorenza Frigoni, direttrice Prodotti e servizi turistico-cartografici di Touring Club Italiano. «Meno strutture rispetto ad anni fa, ma più selezionate; più fuori dalle grandi città, ma più vicine ai borghi». Il volume «riassume bene la declinazione della nostra missione - ha spiegato il direttore generale di Touring club italiano, Giulio Lattanzi in apertura della conferenza stampa -, prenderci cura dell’Italia per renderla più conosciuta, attrattiva, competitiva e accogliente». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA