Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

caltanissetta

Mafia, sequestrati 600 mila euro al capo della cosca nissena: le indagini della Dia

Sigilli a una società, conti e terreni di Giuseppe Dell'Asta

Di Redazione |

Il Tribunale di Caltanissetta, Sezione Misure di Prevenzione, su proposta avanzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, ha emesso un decreto di sequestro beni nei confronti di Giuseppe Dell’Asta, 60 anni, nisseno. L’uomo, già condannato in via definitiva per associazione mafiosa, estorsione e traffico di stupefacenti è attualmente imputato per estorsione per la quale è attualmente detenuto ed inserito in “cosa nostra”, in seno alla quale, ha anche assunto la direzione della “famiglia nissena”.

Le indagini che hanno portato all’adozione del provvedimento di sequestro sono state svolte da personale della Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta, che ha provveduto ad eseguire il provvedimento di sequestro di prevenzione.

Il decreto trae origine da un’attività finalizzata alla individuazione e aggressione degli illeciti patrimoni, anche mediante l’utilizzo di compiacenti prestanome, riconducibili alle organizzazioni criminali o comunque a soggetti ad essa contigui, il cui tenore di vita è risultato sproporzionato rispetto ai redditi e agli asset dichiarati. Il sequestro ha interessato l’intero capitale sociale ed i rispettivi beni strumentali di 3 società a responsabilità limitata operanti nel settore del commercio di carni ed alimenti in genere, nonché 2 fabbricati e 2 terreni, 6 autoveicoli e vari rapporti bancari intestati al proposto e/o al di lui nucleo familiare, per un valore stimato in complessivi 600.000 euro circa.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA