Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Caltanissetta, si insedia il nuovo procuratore capo Salvatore De Luca

Oggi la cerimonia di insediamento nel Palazzo di giustizia della città nissena

Di Redazione

«Prendo possesso delle mie funzioni con grande entusiasmo. Negli ultimi 7 anni ho fatto una sola domanda di trasferimento, la Procura di Caltanissetta, perché era quello che volevo fare. Tornerò alla mia stanza per un primo giro di consultazioni con i magistrati. Ritengo che la specificità dell’ufficio di Caltanissetta è che qui hanno sede processi delicatissimi. E per questo è ancor più necessario nell’attività giudiziaria, grandissimo equilibrio ma altrettanta determinazione. Equilibrio che deve essere un’attenta valutazione di tutto ciò che emerge». Lo ha detto il nuovo procuratore capo Salvatore De Luca nel corso della cerimonia di insediamento al Palazzo di Giustizia di Caltanissetta. 

Pubblicità

«E' con immenso piacere che oggi do il benvenuto al procuratore della repubblica Salvatore De Luca - ha detto il procuratore generale Lia Sava -, è una grande emozione per me vista la presenza delle massime cariche civili, militari, dei magistrati che hanno condiviso negli anni con Salvo e anche con me tanti momenti. Se io dovessi descrivere le qualità di un magistrato direi che le incarna tutte. Un magistrato tecnicamente preparatissimo, pacato, equilibrato, fermo, che rifugge dalle tentazioni massmediatiche ma che è riuscito a ottenere i massimi risultati nella sua carriera».  Per la presidente della corte d’Appello Maria Grazia Vagliasindi «è passato quasi un anno, quindi una vacanza protratta, di un ufficio strategico. Strategico perché deve pianificare e avere obiettivi precisi. Un servizio che accomuna la magistratura requirente e giudicante senza differenza alcuna. E' un momento molto difficile per la giurisdizione e anche per la magistratura alla quale si chiede di creare una piattaforma probatoria capace di resistere nei vari gradi di giudizio. La giustizia non è una macchina e soprattutto non è una macchina da corsa, la giustizia mira a un risultato di qualità, quello che ci consente di tornare a casa con la coscienza intatta. La nomina del nuovo procuratore è stata deliberata all’unanimità, ed è indice di una professionalità altissima». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: