Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Tutto pronto per far "saltare" il viadotto San Giuliano lungo la ex 640

Giovedì sarà demolito con delle esplosioni controllate, per raggiungere la A19 presto non si dovrà passare dalla Statale 626 

Di Redazione

Riunione ieri pomeriggio, in Prefettura a Caltanissetta, del Comitato operativo di viabilità per il coordinamento della prima fase di demolizione controllata con esplosivo del viadotto San Giuliano, lungo la vecchia sede della strada statale 640. Le operazioni avranno luogo giovedì e interesseranno 19 pile e 20 campate su un totale di 32 pile e 33 campate, corrispondenti a circa 700 metri di viadotto sui 1138 metri complessivi. Lo ha reso noto l’Anas. 

Pubblicità

Il brillamento del viadotto è previsto per le 11.40, tuttavia già dalle 9 inizierà l’evacuazione cautelativa dei residenti degli immobili ricadenti entro la fascia di sicurezza, pari a 210 metri dalle strutture da demolire, per evitare che escano fuori dalle loro abitazioni durante la volata. 

La demolizione del viadotto San Giuliano, che sarà portata a termine entro il primo semestre del prossimo anno, consentirà nel breve termine anche la messa in esercizio dell’adiacente bretella provvisoria che Anas ha in fase di completamento con l’intento di ripristinare temporaneamente, almeno per i veicoli leggeri, il collegamento da e per l’autostrada A19 e Agrigento, bypassando il tratto di statale SS640 attualmente interdetto alla circolazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA