Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

il caso

Catanese truffato col phishing: spariscono 1.390 euro dal conto e la polizia denuncia un napoletano

Attraveso alcuni sms lo aveva indotto a rivelare i codici di accesso

Di Redazione |

I poliziotti del Commissariato “Borgo Ognina” di Catania hanno denunciato per truffa un 37enne di Napoli.

La vittima del raggiro, un catanese di 23 anni, lo scorso 12 gennaio aveva ricevuto sulla propria utenza telefonica due sms apparentemente inviati da Poste Italiane e successivamente una chiamata da un fantomatico operatore che segnalava di aver rilevato alcune operazioni sospette, invitandolo a recarsi, prima possibile, presso un ATM per bloccare il conto corrente a lui intestato, fornendo precise istruzioni sulla procedura da seguire.

Il malcapitato, pertanto, si è recato immediatamente presso il più vicino ATM eseguendo alla lettera quanto indicatogli per telefono dal finto dipendente di Poste Italiane. Tuttavia, una volta effettuate le succiate operazioni, la vittima si è resa conto di essere stata truffata, accertando un ammanco sul proprio conto corrente di ben 1390 euro.

Una volta acquisita la denuncia, i poliziotti del Commissariato “Borgo Ognina” hanno avviato le indagini volte ad individuare l’autore della truffa.

Attraverso l’analisi dei conti correnti sui quali erano stati effettuati i versamenti ed esperiti gli accertamenti sull’utenza telefonica dalla quale erano partiti i messaggi e le chiamate, i poliziotti sono riusciti a risalire in modo certo all’identità dell’uomo, denunciandolo per il reato di truffa.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA