Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Contenuto riservato ai membri

Il caso

Catania, il giorno degli autovelox sulla Circonvallazione: quando entreranno in funzione?

Cinque dispositivi saranno posizionati soprattutto nel tratto della cittadella universitaria

Di Maria Elena Quaiotti |

Inizierà stamattina l’installazione degli autovelox sulla circonvallazione. L’anticipazione è arrivata ieri a “La Sicilia” dall’assessore alla Polizia locale, Alessandro Porto, che ha precisato: «Verranno collocati nel tratto più critico, quello che porta alla Cittadella universitaria». Dove, va ricordato, hanno perso la vita gli studenti Chiara Adorno, lo scorso novembre, mentre nel luglio del 2017 la stessa sorte era toccata a Danilo Di Majo. Due giovani vite spezzate, due tragedie che la città non ha mai dimenticato e sono riecheggiate più volte nell’aula consiliare, dove in maniera bipartisan si è sempre chiesto con forza che si prendessero iniziative per garantire la sicurezza stradale.

In funzione da quando?

Gli autovelox non entreranno subito in funzione, l’operazione di montaggio, infatti, richiederà il tempo necessario. Il Comune, come già anticipato più volte dal sindaco Enrico Trantino, provvederà per tempo a dare ai cittadini le comunicazioni ufficiali sull’effettiva messa in esercizio.«Gli occhi elettronici per ora saranno montati – ha confermato Stefano Sorbino, comandante della Polizia locale – Si tratta di autovelox dentro un alloggiamento blindato: cinque le postazioni fisse previste in uno dei tratti più delicati della circonvallazione».La notizia era nell’aria, considerato che solo mercoledì 15 in Consiglio comunale, su sollecitazione del giovane consigliere forzista Piermaria Capuana, è intervenuto in merito alla sicurezza in quel tratto di circonvallazione ricordando proprio Chiara Adorno e Luigi Di Majo. Il sindaco Trantino aveva risposto sottolineando che «non solo ci saranno gli autovelox, di cui sono appena arrivati gli abitacoli (che appunto oggi verranno montati, ndr), ma nel punto di attraversamento per arrivare alla Cittadella verrà anche messo un semaforo T-red, in grado di rilevare e fotografare le infrazioni in tempo reale. Inoltre, è stato previsto un sistema che prevede un’illuminazione più intensa del tratto non appena scatta il semaforo rosso».

E la pista ciclabile?

La notizia degli autovelox fa il paio con un’altra questione ancora aperta: l’attraversamento della circonvallazione dalla pista ciclabile in fase di realizzazione, che parte dalla stazione Cibali della metropolitana e dovrà arrivare alla Cittadella universitaria. In sede di terza commissione consiliare Viabilità, presieduta da Giovanni Curia, il vicesindaco Paolo La Greca aveva parlato dell’apposizione di un “semaforo intelligente” al servizio dei ciclisti. Una soluzione che però lascia perplessi, così come la stessa pista ciclabile non è ancora stata ben digerita se si considera che sabato scorso, in occasione della partita del Catania, è diventata un parcheggio…

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:

Articoli correlati