Notizie locali
Pubblicità

Catania

Calatabiano, nei guai 49 furbetti del reddito di cittadinanza

La truffa all'erario è stata quantificata in almeno 350 mila euro

Di Redazione

Una cinquantina di furbetti del reddito di cittadinanza sino finiti nei guai a seguito dei controlli dell’Arma dei Carabinieri. I militari della Stazione di Calatabiano hanno denunciato alla Procura di Catania 49 persone per false attestazioni finalizzate alla percezione indebita del reddito di cittadinanza.

Pubblicità

La verifica in particolare, svolta con il supporto della sede dell’Inps di Giarre, è stata incentrata sull’esame di una grande mole di documenti dei quali è stata accertata la veridicità.

Sono state esaminate le posizioni di oltre 400 percettori che, nei casi in questione, hanno evidenziato omissioni od anche artate “imprecisioni” anagrafiche dello stesso beneficiario o di componenti del proprio nucleo familiare nelle attestazioni prodotte a corredo della richiesta, per addivenire, così, all’alterazione dell’indicatore “Isee” tale da poter consentire la concessione del reddito di cittadinanza o la sua fruizione con una somma di denaro maggiorata. In un caso c’ è la mancata annotazione di essere agli arresti domiciliari per reati in materia di droga o un altro che non ha indicato di avere il figlio in carcere per reati a beneficio dei clan mafiosi. La trifdfa è stata quantificata in almeno 350 mila euro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: