Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, imbrattato da vandali l'ingresso della sede della Cgil: «Simboli e scritte no vax»

il sindacato: «Non ci faremo la Cgil intimidire da queste azioni codarde che nulla hanno a che vedere con la libertà di espressione»

Di Redazione

Imbrattati da ignoti il portone, la scalinata d'ingresso e la facciata del palazzo che ospita la sede della Cgil di Catania di via dei Crociferi. Utilizzata una vernice spray, con cui sono state disegnate alcune W cerchiate di rosso e la scritta "Sindacati nazisti".

Pubblicità

A comunicarlo lo stesso sindacato, che parla di "simboli e scritte riconducibili a organizzazioni no vax". Il segretario generale della Camera del lavoro, Carmelo De Caudo, ha presentato una denuncia contro ignoti. 

 

 

"Di certo - afferma una nota del sindacato - la Cgil non si farà intimidire da queste azioni codarde che nulla hanno a che vedere con la libertà di espressione. Continueremo a lavorare come sempre, convinti delle nostre azioni da sempre condivise con e per i lavoratori e a favore dei diritti costituzionali, compresi quelli alla salute e a un sistema sanitario pubblico. Continueremo, soprattutto, a credere nella scienza e a chi a essa dedica una vita di studio e ricerche". 

"Nei mesi scorsi - aggiunge la nota - avevamo subito anche uno spam informatico riportante i medesimi simboli in un post del nostro account ufficiale Facebook. Purtroppo neanche lo storico fabbricato che ci ospita, nel cuore della splendida e barocca via Crociferi, è stato risparmiato. È un danno per la città. Ci auguriamo che i responsabili vengano identificati e che paghino i danni in ogni forma prevista dalla legge". 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA